"Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire" (Paulo Coelho)

SCUOLA DI VOLO


Grazie a contatti con le migliori scuole di Volo Nazionali, siamo in grado di aiutarvi a realizzare il vostro sogno.

Parliamo di scuole per velivoli ultraleggeri (VDS): Il Volo da Diporto Sportivo è regolamentato in modo più "leggero" rispetto all'Aviazione Generale - le attività di volo risultano facilitate e anche molto più economiche, mantenendo ugualmente la sicurezza al primo posto.

Il Volo Ultraleggero si avvale dell'esistenza di una moltitudine di campi di volo e aviosuperfici, presenti un po' ovunque (circa 600 solo in italia), dove è possibile atterrare generalmente senza spese e senza complicazioni burocratiche. Inoltre, un certo numero di aeroporti minori accoglie il traffico VDS. Gli Ultraleggeri italiani possono volare anche all'estero.

Gli Aerei Ultraleggeri (Tre Assi) che utilizziamo sono aerei a tutti gli effetti e la tecnica di pilotaggio e' pressoche' identica a quelli dell'aviazione generale.

Si differenziano per il peso, che nel nostro caso è limitato a circa 450 kg (600 kg per gli avanzati) e per il numero di occupanti del velivolo che nel nostro caso non puo' superare le due unita'.

Alcune categorie di velivoli differenti dal classico aereo, sotto meglio descritte, sono proprie del VDS e non esistono in aviazione generale.

Gli Ultraleggeri tutti sono affidabili, sicuri e con prestazioni di tutto rispetto.

alcuni esempi


Il P92, costruito con materiali compositi dall' Azienda Italiana Tecnam - uno degli aerei più usati dalle scuole di volo VDS avanzato - può raggiungere la velocità di circa 200 km/h ed ha un'autonomia di 600/700 km.


Il Firefox, costruito in tubi e tela dall' Azienda Italiana Eurofly - uno degli aerei più usati dalle scuole di volo VDS basico - puo' raggiungere una velocita di 110 km/h con una autonomia di circa 300/400 km



L'aliante si sostiene in volo grazie alla reazione dinamica dell'aria contro le superfici alari, il suo volo libero non dipende da un motore ma sfrutta ascensioni termiche e dinamiche


Un vero e proprio elicottero, con nulla da invidiare a quelli che vediamo tutti i giorni impegnati in compiti vari. Unica differenza l'appartenenza per caratteristiche costruttive alla famiglia VDS (Volo da Diporto Sportivo). In foto il modello appartenente alla nota casa di cui al link


L'autogiro NON E' UN ELICOTTERO, chiamato anche girocottero o giroplano, è un'aerodina ad ala rotante nel quale, a differenza dell'elicottero, il motore non aziona il rotore principale, ma genera una spinta in avanti come per un aeroplano. Nella normativa italiana l'autogiro è un attrezzo sportivo coi limiti di peso dell'ultraleggero motorizzato, con un peso massimo al decollo in versione biposto non superiore a 600 kg ed un carico massimo sul disco rotore di 20 kg/m², fermo restando che l'autogiro che pesa al decollo meno di 450 kg è considerato ultraleggero. In foto un esemplare della AZIENDA iTALIANA ELA


Il Deltaplano a motore, evoluzione del deltaplano da volo libero per il decollo in pianura, puo' raggiungere la velocita' di oltre 100 km/h con una autonomia di 300/400 km. Anche per questa tipologia di velivolo presente un'azienda tutta italiana di cui al link




Paramotore e Paracarrello, il modo piu' economico di coronare il sogno di volare, si vola relativamente lenti e con una modesta autonomia, non certo a scapito della sicurezza, in quanto ci si trova costantemente con un paracadute spiegato pronto ad accompagnarci al suolo in qualsiasi momento.


Su tutti i velivoli puo' essere installato un paracadute in grado di accompagnare lentamente a terra il mezzo stesso e i due occupanti


Il costo del "brevetto" di pilota per velivoli ultraleggeri (attestato), e' compreso tra i 700 e i 3.500 euro, a seconda del mezzo che si intende condurre e delle ore di apprendimento necessarie .


Una volta ultimata la scuola, potrete continuare a volare noleggiando il mezzo del vostro club oppure acquistando il vostro mezzo nuovo o usato con il consiglio del vostro istruttore